Home
E' un Delta ma sembra una Harley........                                                     a cura di Giorgio Pace


Nello scorso del mese di luglio, insieme ad altri amici, abbiamo fatto un giro in Puglia e Basilicata volando tra i vari campi di volo ed aviosuperfici della zona ( Lavello, Masseria Modesti, Ostuni, Lecce, Supersano ed altre ancora ) . Una mattina siamo arrivati in un campo di volo poco più a Nord di S. Maria di Leuca, vicino ad Ugento e lì ho incontrato un appassionato come noi che aveva realizzato un Trike che nel suo genere potrei definire un “capolavoro”.

Francesco Bisanti, questo il nome del nostro amico, nei momenti liberi dal lavoro, in più di un anno di tempo ha realizzato questo  carrello, elaborandolo poi in maniera quasi maniacale ed avendo bene in mente, secondo me il mito “Harley Davidson”.

Vi mostro queste foto perché penso che nessuno meglio di voi possa capire ed apprezzare il lavoro fatto da Francesco trasformando un delta-motore in un pezzo unico.
Tutto lascia senza parole: i borsoni laterali completi di frange tutti rigorosamente in cuoio in puro stile “Custom”, i serbatoi metallici sotto il sedile, abbombati e rivettati lungo i bordi, il carter del raffreddamento, la marmitta ed anche la scatola della riduzione del 503 bicarburatore perfettamente cromati, il corpo dorato dei due carburatori Bing, le trombe multi tonali sotto il sedile stile anni ‘60 .
Il tutto all’ombra di una “ Cronos 16 “.. e vola che è un piacere!


I due carburatori Bing: tappo superiore cromato e corpo dorato. Notare il particolare comando dell’acceleratore.

 


Francesco Bisanti
vicino alla sua creatura.


I borsoni laterali in cuoio. Il serbatoio sotto il sedile con le cinghie in cuoio e le fibbie cromate. Notare  la testa di aquila sopra il parafango posteriore

Le trombe multi tonali e sopra la borsa dei ferri anch’essa in cuoio.

I
l pannello strumenti, in parte analogico, in parte digitale.

Il 503 perfettamente cromato con i carburatori dorati.

 


Il grintoso parafango anteriore.

Un particolare del carter di raffreddamento cromato con i fregi e le scritte in oro.
 
Un particolare del carter di raffreddamento cromato con i fregi e le scritte in oro.

 


Il motore elettrico con trasmissione a catena per spostare il punto di aggancio del carrello lungo la chiglia. Notare la particolare finitura spazzolata del Must.

Una vista d’insieme da dietro.

Il comando dell’acce
leratore sdoppiato realizzato in questa particolare maniera, probabilmente per eliminare l’attrito dei cavi bauden nelle curve. Notare che l’alberino su cui sono montati i bracci di comando è montato su cuscinetti.


a.carrino@deltafly.it back | homeposta | copyright © | commenti webmaster@deltafly.it